A Villafranca di Verona, la Costituzione per 340 neodiciottenni

Home / News / A Villafranca di Verona, la Costituzione per 340 neodiciottenni

A Villafranca di Verona, la Costituzione per 340 neodiciottenni

A Villafranca di Verona, la Costituzione per 340 neodiciottenni

A Villafranca di Verona si è svolta la cerimonia di Consegna della Costituzione italiana ai neodiciottenni che hanno avuto la grande opportunità di assistere a una breve lectio di Giulio Bacosi di DEMOCRAZIA NELLE REGOLE accompagnato da Francesco Vitale. Ad accogliere i giovani villafranchesi il Sindaco Roberto Dall'Oca,gli Assessori Anna Lisa Tiberio e Riccardo Maraia, i consiglieri Andrea Pozzerle e Maria Rosa Ciresola, il Presidente del Consiglio comunale Lucio Cordioli e le Autorità del Territorio. In rappresentanza dell'Arma dei Carabinieri il capitano Ottavia Mossenta , del Terzo Stormo dell' Aeronautica militare italiana il ten col Antonello Capogna, per la Guardia di Finanza il maresciallo Morandini , il Direttore dell'Ospedale Paolo Montresor e volontari di numerose Associazioni tra cui IL CUORE DI MORENO. Presenti i Dirigenti e vicari delle scuole Villafranchesi per ribadire quanto sia importante partire dalla scuola nella conoscenza dei valori costituzionali che si concretizzano in azioni quotidiane tese ad implementare il senso civico e la sensibilità Istituzionale nel rispetto delle leggi dello Stato. Molto apprezzata la panoramica sui principi e sull'evoluzione storica esplicitata dal sindaco Roberto Dall'Oca e su alcuni articoli della Costituzione. Gli studenti dell'Istituto Bolisani hanno illustrato il Progetto RACCONTA VILLAFRANCA teso ad accompagnare i bambini nella storia del Comune. Un modo diverso per far rivivere le pagine di storia. Importante utilizzare queste strategie metodologiche didattiche anche per far conoscere la Costituzione italiana. Infatti la dottoressa Anna Lisa Tiberio ha ribadito l'importanza della peer education per far volare i principi su cui si basa Lo Stato. La Costituzione è diventata oggetto di studio agli Esami di Stato per far diventare i giovani responsabili ed attivi, con spirito critico dentro una cornice legislativa di facile lettura
.L’evento rientra nei percorsi di “Cittadinanza e Costituzione” promossi dal Comune di Villafranca di Verona che non perde occasione per avvicinare i giovani alla conoscenza delle Leggi e delle Istituzioni.
Regalando 2 copie della Costituzione italiana,si è voluto evidenziare l' evoluzione storica sottolineando che
si tratta di un testo alla base della convivenza civile del nostro Stato e che è importante leggerla bene per capire
l’Italia e crescere come nuovi cittadini consapevoli di domani.In particolare è opportuno fare attenzione ai
principi fondamentali della Costituzione e della democrazia del nostro Paese, ad esempio l’art. 1 che ricorda
come l’Italia sia una Repubblica fondata sul lavoro o l’art. 3 a tutela della dignità e dell’uguaglianza di tutti i
cittadini davanti alla legge senza distinzione di sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni
personali e sociali.
Il dottor Cordioli è convinto che iniziative del genere contribuiscano alla maturazione di una coscienza civica e con le sue citazioni latine ha esortato tutti a conoscere le nostre basi di cittadini.
L'Avvocato dello Stato Giulio Bacosi accompagnato da Francesco Vitale ha saputo toccare temi di grande attualità con grande tatto pedagogico ed evocando pagine della nostra storia, pagine di una Nazione che ha pianto, creduto, lavorato, accolto, che ha sempre cercato di mettere in campo i principi costituzionali attraverso scelte ed azioni concrete. Il silenzio è sceso in sala quando le parole del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa hanno evocato la forza , il coraggio, la paura di un uomo che i giovani devono conoscere. E non a caso nel precedente anno scolastico una delle tracce all'Esame di Stato rievocava la sua figura e i valori su cui ha fondato il suo agire per il grande SENSO DELLO STATO. Ogni CITTADINO ATTRAVERSO IL PROPRIO IMPEGNO, STUDIO, LAVORO, TALENTO, CORAGGIO, può contribuire a costruire uno Stato Migliore. Non è sempre colpa degli altri se qualcosa non va. Necessario aprirsi al confronto, al dialogo,all'impegno collettivo. Il silenzio in sala e la grande attenzione dei giovani colpiscono il mondo degli adulti. Entusiasti Irene Biasi del Comitato Biblioteca e chi contribuisce a creare innovazione in tavoli politici come l'avvocato Bertolini o Tabarelli . Il balletto di chiusura dei ballerini della Scuola di danza Leo Doria Picchirallo ha fatto percepire il valore dello stare insieme e di trovare armonia nello scandire delle ore per far vivere la Costituzione ogni giorno. Grazie al presentatore Massimo Coserini che ha saputo rendere emozionante questo momento di grande spessore culturale , all'Ufficio scuola diretto da Walter Giacopuzzi , agli studenti dell'Istituto Stefani Bentegodi che con il loro addobbo floreale hanno fatto vivere il tricolore con dei fiori aperti al futuro e a Riccardo Beghini per assistenza tecnica.
E il grazie più grande va da parte del Sindaco, Dall'Oca e dell'Assessore Tiberio a tutti quei giovani che in una sera autunnale hanno lasciato i libri, la televisione, il computer, le loro attività per stringere la mano a chi ricopre un ruolo nelle Istituzioni e ricevere la Costituzione. E un grazie sentito va a quei genitori e nonni che li hanno accompagnati perchè quel filo che li lega , come si vedeva nel quadro di Lucio Merlini a fianco del palco, non può essere spezzato ma ci deve unire. Quel filo può essere ritrovato nei principi fondanti della Costituzione. Un testo da leggere e capire in modo approfondito per farlo vivere nelle nostre scelte.

(Anna Lisa Tiberio)

DICONO DI NOI

Target Notizie - pre evento <clicca qui>
Target Notizie - post evento <clicca qui>

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

Leave a Reply

Your email address will not be published.