Rivista democrazia nelle regole

DNR Italia

Newsletter

captcha

I nostri Partners

 

ministero-interno

 

 

miur

UNAR

 

Laboratorio Pubblica Amministrazione

 

 

logo lape

 

sorella natura

 

noi cittadini
Associazione Fabrizio Procaccini Onlus
sintesi dialettica

forum cpv

A+ A A-

Interni (49)

Continuano a morire come mosche.

Tutt'altro che bianche.

Bianche sono, piuttosto, le loro bare.

E' triste, la domanda, ma lecita.

Esiste un effetto emulazione?

E' possibile che qualche indeciso trovi coraggio, sapendo che altri lo hanno appena trovato?

Laddove la risposta fosse affermativa, il ruolo dell'informazione andrebbe ripensato?

Se si, in che modo?

Esiste libertà di espressione del pensiero (art.21 Cost.) ma anche la vita è un diritto inviolabile della persona (art.2 Cost.).

Specie se minore, inerme, indifesa.

Le scuse a posteriori, lasciano il tempo che trovano.

Riflettere, piuttosto, non fa mai male...

 

http://www.ansa.it/sicilia/notizie/2014/08/22/padre-accoltella-figlie-morta-minore_f94889e6-e6ce-47ad-b18e-49940579fb53.html

 

 

Comments ()
22-08-2014 14:56
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

cassazione facebookGli insulti su Facebook, anche se indirizzati ad una persone di cui non viene fatto il nome e letti da una cerchia ristretta di iscritti, possono portare ad una condanna per diffamazione.
Lo sottolinea la Cassazione che ha rinviato a nuovo processo l’assoluzione di un maresciallo capo della Guardia di Finanza che aveva pubblicato nei sui «dati personali» su Facebook la frase «attualmente defenestrato a causa dell’arrivo di collega sommamente raccomandato e leccaculo…», aggiungendo quindi un’espressione volgare riferita alla moglie di quest’ultimo.

Per la frase incriminata, che aveva offeso la reputazione del maresciallo designato al posto suo al comando della compagnia, l’imputato era stato condannato dal tribunale militare di Roma a tre mesi di reclusione militare per diffamazione pluriaggravata. In Appello era stato assolto per insussistenza del fatto, poichè l’identificazione della persona offesa risultava – aveva spiegato la Corte militare d’Appello di Roma – possibile soltanto da parte di una ristretta cerchia di soggetti rispetto alla generalità degli utenti del social network, non avendo l’imputato indicato il nome del suo successore, la funzione di comando in cui era stato sostituito, o dato alcun riferimento cronologico.

Nel ricorso contro l’assoluzione, il procuratore generale militare ha evidenziato come, al contrario, la pubblicazione su Facebook abbia determinato la conoscenza delle frasi offensive da parte di più «soggetti indeterminati iscritti al social network e che chiunque, collega o conoscente dell’imputato, avrebbe potuto individuare la persona offesa».

La prima sezione penale della Cassazione (sentenza 16712) ha riconosciuto come la frase fosse «ampiamente accessibile, essendo indicata sul cosiddetto ‘profilò» e l’identificazione della persona offesa favorita dall’avverbio «attualmente» riferita alla funzione di comando rivestita. Tra l’altro «il reato di diffamazione non richiede il dolo specifico» ma la «consapevolezza di pronunciare una frase lesiva dell’altrui reputazione e la volontà che la frase venga a conoscenza anche soltanto di due persone». Ad avviso della Corte, «i giudici di secondo grado non hanno adeguatamente indicato le ragioni logico-giuridiche per le quali il limitato numero delle persone in grado di identificare il soggetto passivo della frase a contenuto diffamatorio determini l’esclusione della prova della volontà dell’imputato di comunicare con più persone in grado di individuare il soggetto interessato».

Fonte: Online News

Comments ()
17-04-2014 23:46
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

rogo pratoQuando uno o più fratelli scompaiono tragicamente, non resta che pregare.

E, talvolta, riflettere.

Tutti sanno, qualcuno denuncia, nessuno interviene.

Sicurezza sul lavoro? Per taluni, un optional.

Correttezza fiscale? Neanche a parlarne.

Contanti a go-go, evasione alle stelle.

Miliardi di euro sottratti alle casse dello Stato.

E migliaia di imprenditori nostrani "svantaggiati" da concorrenza sleale.

Continuiamo a passeggiare sull'italico Prato dell'ipocrisia e dell'illegalità, condividendo la responsabilità per le vittime.

Per quanto ancora?

Fonte ANSA

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/12/01/Incendio-fabbrica-Prato-vittime_9708054.html

 

Comments ()
02-12-2013 11:42
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

priebke-3Sarebbe sepolto nel cimitero di un carcere italiano, del quale è ancora ignoto il nome, l’ex capitano delle Ss Erich Priebke. A rivelarlo è il direttore di Repubblica Ezio Mauro che in un reportage pubblicato sul quotidiano descrive il luogo come «un cimitero in disuso» (e le foto lo confermano), dove «erano almeno vent’anni, qualcuno dice trenta, che non c’era una nuova sepoltura» anche se, precisa, «resta consacrato e il cappellano viene a benedire nel giorno dei Morti».

Sulla croce, racconta Mauro, non c’è il nome dell’ex nazista ma solo un numero. «È la sede di una sepoltura dignitosa, come un Paese civile deve garantire anche al suo nemico più terribile, e la prova di un conflitto irriducibile e permanente, perché la memoria non rinuncia al giudizio su ciò che è accaduto», scrive Mauro. A dicembre il figlio di Priebke verrà in Italia per visitare la tomba del padre

 

 

Fonte: Online News - www.online-news.it

 

Comments ()
07-11-2013 17:45
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

concordiaC'è un "vabbuò ja" che non mi esce dalla mente.

Rimbomba più forte della sirena che saluta il grande natante raaddrizzato.

Un monumento funebre è oggi eretto sul mare del Giglio.

In attesa di essere trasferito altrove.

Ora, varrà non dimenticare.

E, soprattutto, ricercare le responsabilità.

Farle valere.

Solo allora sarà davvero raddrizzata l'italica immagine.

In primis per chi piange i suoi morti.

Vittime innocenti di qualunquismo, superficialità, incompetenza...

"Abbiamo dimostrato a tutto il mondo cosa è in grado di fare la tecnologia italiana", ha dichiarato il Premier.

Ora dobbiamo dimostrare cosa sa fare la giustizia italiana.

"E Vabbuò ja..."

Fonte ANSA

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/09/11/Concordia-rotazione-16-prima-data-utile_9284274.html

 

 

Comments ()
17-09-2013 17:04
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

distrofiaSolo qualche ora dalle parole di Papa Francesco sulla SOLIDARIETA'.

Che non è principio "religioso", o comunque "solo religioso".

E' principio LAICO, inscritto nella Costituzione, come più volte additato su queste Colonne.

La Repubblica, nel mentre riconosce i diritti "inviolabili", richiede l'adempimento di "doveri inderogabili di SOLIDARIETA'".

Di solidarietà politica, economica e sociale.

E se si è attivi sui "social" network, almeno la regola imperativa del dovere di solidarietà "sociale" resta.

Con tutta la sua inderogabilità.

Non è ammesso sottrarvisi deliberatamente.

Pena, l'ennesimo calpestio della Costituzione....

Fonte ANSA

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/09/11/Gemelli-affetti-distrofia-staccate-spina-fateci-morire-_9282295.html

 

Comments ()
12-09-2013 10:06
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

Gioco-dazzardo2COMUNICATO  

Annuncio di una proposta di legge di iniziativa popolare (13A06475) (GU Serie Generale n.174 del 26-7-2013)

Il provvedimento consta di

01 articoli

00 Allegati

Esso è temporaneamente leggibile per esteso alla seguente pagina web: <cliccare qui>

L’Associazione è a disposizione per chiarire ai cittadini interessati eventuali passaggi poco comprensibili a chi non è giurista di professione.

Comments ()
04-08-2013 10:22
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

Abbiamo già raccontato su queste Colonne episodi di indifferenza alla morte.

Qualcuno ha guadagnato miglor vita, ed è là steso, in attesa di guadagnarsi le esequie.

E, prima ancora, un luogo degno del silenzioso rispetto per la vita appena tramontata.

Intorno, si continua imperterriti nelle "locali" attività.

A volte è il commercio a non voler essere disturbato.

Altre volte, bagnanti e vacanzieri.

Ma non è solo il defunto di turno ad attendere le esequie.

Lo è anche la stessa società.

O, comunque, una buona fetta di essa...

Fonte ANSA

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/06/17/Cadavere-spiaggia-indefferenza-bagnanti-_8883832.html

 

Comments ()
17-06-2013 17:53
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

COMUNICATO  

voloApprovazione dei regolamenti e programmi didattici per il volo da diporto o sportivo. (13A05070)(GU Serie Generale n.136 del 12-6-2013)

Il provvedimento consta di

01 articoli

00 Allegati

Esso è temporaneamente leggibile per esteso alla seguente pagina web:

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2013-06-12&atto.codiceRedazionale=13A05070&elenco30giorni=true

L’Associazione è a disposizioneper chiarire ai cittadini interessatieventuali passaggi poco comprensibilia chi non ègiuristadi professione.

Comments ()
15-06-2013 17:28
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

I saloon sono stati soppiantati da sale giochi.

E ai cavalli sono subentrati gli scooter.

Sono le armi ad essere cambiate di poco...

E così, in città ci si scontra a viso aperto, spesso per un nonnulla.

Marino o Montanaro, serve qualcuno che fermi questa strage.

Non importa come.

Conta solo non piangere altri defunti di città.

Altrimenti, si rischia la fuga di molti nel deserto.

Qualcuno col fucile, qualcuno con la colt....

Fonte ANSA

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/06/12/Omicidio-strada-Roma-folla-picchia-personale-118_8860949.html

 

 

Comments ()
13-06-2013 11:26
Pubblicato in Interni
Scritto da
Leggi tutto...

Pubblicazioni

Cittadino d' Italia

Cittadino d' Italia

Lezioni Giuridiche

Lezioni Giuridiche

Spigolature di Giurisprudenza (mensile)

Spigolature di Giurisprudenza (mensile)

Appunti per una Costituzione alla luce del Vangelo

Appunti per una Costituzione alla luce del Vangelo

Copyright 2001-2012 © Sodalitas - P.IVA 10240941004. Tutti i diritti riservati
powered by gogodigital.it - wide ict solutions
gogodigital realizzazioni siti web roma

Accedi or Registrati

LOG IN

Registrati

User Registration
or Annulla

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per le sue funzionalità.I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information