Rivista democrazia nelle regole

DNR Italia

Newsletter

captcha

I nostri Partners

 

ministero-interno

 

 

miur

UNAR

 

Laboratorio Pubblica Amministrazione

 

 

logo lape

 

sorella natura

 

noi cittadini
Associazione Fabrizio Procaccini Onlus
sintesi dialettica

forum cpv

A+ A A-

Per poter commentare devi prima Autenticarti oppure Registrarti

Agguato in Calabria, ucciso un avvocato

agguato calabriaDiversi colpi di pistola che rompono il silenzio di una notte d’agosto, un’auto che si blocca improvvisamente in mezzo all’incrocio, un cellulare che squilla più e più volte a vuoto. È morto così l’avvocato Francesco Pagliuso, 43 anni, uno dei più noti penalisti di Lamezia Terme. Era a pochi isolati di distanza dalla sua casa, dove i familiari ne attendevano il ritorno con preoccupazione crescente. Il legale rispondeva sempre al cellulare, soprattutto di notte. Per questo, la scorsa notte, quando alle loro insistenti chiamate nessuno ha risposto, i familiari del penalista hanno subito deciso di avvertire i carabinieri. Poco dopo, i militari hanno individuato l’auto di Pagliuso e lo hanno visto riverso sul volante, vegliato dal suo cane, che ieri sera era con lui.

Secondo i primi rilievi, l’uomo sarebbe morto sul colpo per diversi colpi di pistola. Le immagini delle videocamere di sorveglianza, recuperate in mattinata, mostrano un uomo che si avvicina all’auto del legale e spara tre o quattro colpi di pistola, per poi allontanarsi rapidamente. Gli inquirenti seguono diverse piste, ma al momento non filtrano particolari, mentre in città la notizia si è diffusa rapidamente, suscitando grande scalpore. Giovane ma affermato penalista, Pagliuso era impegnato in tutti i più importanti processi di ‘ndrangheta incardinati tra Lamezia Terme e Catanzaro, tra questi Andromeda, Perseo, Alchemia e Black money, ma il suo studio era nel tempo diventato un punto di riferimento anche per grandi imprenditori e burocrati regionali, coinvolti o lambiti da indagini su criminalità organizzata e altro. Da qualche anno, il legale era inoltre socio di un affermato locale notturno, il Novecento, diventato uno dei punti di riferimento della movida cittadina.

Se il movente sia legato all’ambito strettamente professionale, o ad altro ancora non è ancora chiaro. Intanto a Lamezia molti hanno subito pensato a un precedente, nel 2002, quando Torquato Ciriaco, noto esperto di diritto amministrativo di Lamezia Terme, è stato ucciso mentre rientrava a casa. Uomo specchiato e molto noto in città, per la sua morte non è stato ancora condannato nessuno. Nel 2014 la Dda di Catanzaro, grazie alle dichiarazioni del pentito Francesco Michienzi, ha dichiarato chiuse le indagini, ritenendo che Ciriaco fu ucciso perché voleva acquistare una azienda edile che la cosca Anello voleva finisse ad un imprenditore già sottoposto ad estorsione.

 

Fonte Online News

Pubblicazioni

Cittadino d' Italia

Cittadino d' Italia

Lezioni Giuridiche

Lezioni Giuridiche

Spigolature di Giurisprudenza (mensile)

Spigolature di Giurisprudenza (mensile)

Appunti per una Costituzione alla luce del Vangelo

Appunti per una Costituzione alla luce del Vangelo

Copyright 2001-2012 © Sodalitas - P.IVA 10240941004. Tutti i diritti riservati
powered by gogodigital.it - wide ict solutions
gogodigital realizzazioni siti web roma

Accedi or Registrati

LOG IN

Registrati

User Registration
or Annulla

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per le sue funzionalità.I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information